mercoledì 11 marzo 2009

Colpo di fulmine

Nella vacanza pre-varicella in montagna, Gabo ha vissuto un'altra tappa fondamentale della sua vita: la sua prima "cotta". Ed è stato "amore" a prima vista ricambiato.
Ok, forse esagero, diciamo che è stata una simpatia... Ma vederlo così affettuoso, abbraccioso e sbaciucchioso con una bimba, lui che è un po' orso, mi ha davvero intenerita!

Si sono visti la prima sera che siamo arrivati in albergo. Noi eravamo in attesa di entrare nella sala da pranzo per la cena, ed è arrivata questa famiglia con una bimba, a occhio, coetanea di Gabo. I due si sono guardati un attimo e hanno cominciato subito a rincorrersi per i corridoi dell'hotel, ridendo felici. Mentre i due papà li tenevano d'occhio, io ho scambiato le classiche due chiacchiere tra mamme, scoprendo così che la bimba, Chicca, era nata appena due settimane prima di Gabo.

Nei tre giorni che abbiamo trascorso in montagna, ogni volta che si incontravano, Gabo e Chicca non facevano che ridere, giocare, scherzare e sbaciucchiarsi, come se si conoscessero da sempre! Tanto è vero che, in un paio di occasioni, altri ospiti dell'albergo ci hanno chiesto se erano gemelli. Da segnalare che c'erano altri bimbi della stessa età in hotel, che i due incontravano anche nella sala giochi, ma senza fumarli più di tanto.

Per me, preoccupata di avere un figlio manesco e un po' attaccabrighe (fino a qualche mese fa la sua unica relazione fisica con altri bimbi al parco era... dare spintoni!), è stato un grande sollievo vederlo comportarsi così.

Temo che Chicca e i suoi genitori, invece, stiano vivendo con un pizzico di apprensione questi giorni di possibile incubazione di varicella... Visto che i due bimbi, dal giovedì sera alla domenica mattina, hanno fatto i "francobolli", e i primi "timbri" pustolosi sono comparsi il mercoledì successivo, il contagio non è un'ipotesi remota!

La mamma di Chicca, comunque, è stata da me prontamente avvisata del fattaccio... e forse leggerà anche queste mie righe. La mia speranza è di rivedere presto i nostri "gemelli" giocare e ridere assieme! E senza puntini rossi di torno...



(In questa foto, scattata a 2000 metri, stanno ancora "prendendo le misure"... ma non sono un amore???)

9 commenti:

  1. ma che meraviglia! un amore in alta quota :-)

    RispondiElimina
  2. Sono un amore sì!

    Rossella

    RispondiElimina
  3. girasolegialloeblu12 marzo 2009 12:09

    bellissimi, mi piace l'espressione di lei, del tipo "mo' mi levo sti occhiali e me lo guardo per bene questo giovanotto niente male!!"

    RispondiElimina
  4. bè, io, essendo la mamma della Chicca, sarò anche un pò di parte, ma sono davvero tanto dolci!!!!!!!!

    eleonora

    RispondiElimina
  5. da "zia" della chicca , che tra l'altro si sta informando dalla mamma per avere la ricetta e finalmente averne una pure io, non ho parole , ma solo un sorriso e gli occhi lucidi nel vedere questi due fidanzati sulla neve

    RispondiElimina
  6. madainoncicredo12 marzo 2009 15:23

    E benvenute a mamma e "zia" di Chicca :-)

    In effetti, la ricetta per avere una bimba come lei bisognerebbe diffonderla!!!

    RispondiElimina
  7. ciao io sn la cugina della mamma di chicca..sn splendidi tutte e due...

    RispondiElimina
  8. madainoncicredo12 marzo 2009 16:13

    E benvenuta anche alla cugina di secondo grado di Chicca :-D

    RispondiElimina
  9. ..Ma come si puo' resistere al fascino di gabo? come??

    e la Chicca e' semplicemente stupenda

    (tra l'altro la mia mamma mi chiama cosi', il mio nome e' federica)

    RispondiElimina