mercoledì 14 marzo 2007

Caro nido

Da pochi giorni ha aperto un nuovo nido vicino a casa. Per i lattanti ci sono 13 posti in convenzione con il Comune (quindi assegnati secondo graduatoria pubblica) e 5 posti privati, già tutti occupati.

Ieri ho chiamato per sapere come iscrivere Lenticchia al nido privato, nel caso che a settembre, quando dovrò tornare al lavoro, non dovessimo entrare nella graduatoria comunale. Mi hanno consigliato di segnarmi in lista d'attesa.

Siamo al 15.o posto. Ovvero: Lenticchia avrà un posto al nido se i 5 posti attuali vengono liberati e almeno 10 bimbi rinunciano. Praticamente una lotteria.

E la retta mensile è di 832 euro. "Tutto compreso, però, eh".

C'è qualcosa che non funziona in questo Paese.

Poi dicono che le italiane fanno pochi figli...

18 commenti:

  1. 832...argh... °__°

    RispondiElimina
  2. stavo meglio prima di leggere questo post...mi illudevo che forse non avrei dovuto buttare tutto il mio stipendio nel nido...cavoli...

    RispondiElimina
  3. azz ... scusa ...

    Credo di poter davvero dire di essere fortunata ad avere mia mamma vicina che me lo tiene ...

    RispondiElimina
  4. mammachioccia6314 marzo 2007 12:12

    832 sono davvero troppi!

    RispondiElimina
  5. è per caso il balenido?

    sono stata alla sua inaugurazione qualche settimana fa perchè l'ha fatto..mio fratello!

    è vero, è costosissimo, sbaglio o è gestito da una cooperativa?

    RispondiElimina
  6. per quella cifra secondo me ti converrebbe prendere una tata ( sono di parte, visto che è il mio lavoro )....almeno avresti qualuno che segue il bimbo sempre, anche quandi si dovesse ammalare....

    RispondiElimina
  7. madainoncicredo15 marzo 2007 09:30

    So che per una tata a tempo pieno si spendono anche 1000 euro... e poi anche la tata si ammala! Inoltre credo che sia difficilissimo trovare una tata di cui fidarsi appieno... io non saprei neanche dove cercarla!


    Un discorso diverso è una baby-sitter per le serate o le emergenze...


    L'ideale sarebbe un nido part-time, e poi il pomeriggio una tata.

    Così il bimbo la mattina fa esperienze educative di gruppo e impara a socializzare con i bimbi. E di pomeriggio ha la tata a casa.

    Ma dove la trovo una tata???

    RispondiElimina
  8. madainoncicredo15 marzo 2007 09:30

    @disastrid: quello è :-)

    RispondiElimina
  9. si trova con i passaparola mi sa....

    RispondiElimina
  10. madainoncicredo15 marzo 2007 10:20

    Raccolgo volentieri il passaparola, allora! Ma se uno ha una tata che vale, se la tiene fino a che il bebé va al liceo, mi sa...

    RispondiElimina
  11. Scusa se mi permetto, ma a me 800 euro al mese sembrano una follia. Quando la mia primogenita andava al nido pagavamo 400 euro al mese ed era un nido privato, i pasti erano inclusi, il pannoli anche eccetera eccetera. Una mia amica sta mandando suo figlio nel nido (sempre privato) vicino a casa, il quartiere più 'in' della città e spende la stessa cifra che pagavo io. Un consiglio? Cambia nido, è un furto!

    talula74

    RispondiElimina
  12. Io e mia moglie abbiamo avuto il tuo stesso problema prima di trovare posto al Balenido (nostro figlio ha trovato posto al nido solo dopo i due anni compiuti),


    Oggi frequenta il Balenido, ma siamo entrati attraverso le liste comunali.

    Mi risulta che il nido sia stato costruito in project financing (un pò di soldi dal Comune e un pò da privati, che nel caso sono realtà del mondo cooperativo) ed è gestito dalla cooperativa CADIAI di Bologna.


    Ci hanno detto che ci sono 9 posti disponibili "a mercato" oltre a quelli disponibili attraverso le liste comunali, ma so che sono già tutti occupati.


    A Casalecchio non ci sono altri nidi privati, l'unico che c'era lo hanno chiuso i NAS alla fine del 2006 ed era in via Magnanelli, vicino alla Meridiana.


    Se vai verso l'Ospedale Maggiore ci sono molti nidi privati. Posso girarti due o tre indirizzi se ti interessa. I costi però sono fra i 600 e gli 800 EUR. Non c'è modo di scendere da queste cifre.


    L'unica alternativa è la baby sitter, che fra l'altro ti evita il trasporto giornaliero al nido e "funziona" anche se il bimbo si ammala (se mandi il bimbo al nido, rischi di dover pagare sia il nido che cmq una baby sitter quando il bimbo si ammala ... e al nido ci si ammala più frequentemente ...).


    Il Comune di Casalecchio - nella bacheca di fronte all'Ufficio Scuola - ha una bacheca con l'elenco delle baby sitter formate attraverso un corso apposito del maggio 2005 o 2006 (non ricordo). Noi la nostra baby sitter l'abbiamo pescata da li e ci siamo trovati bene.


    D'altra parte, come ben scrivi e ti sei resa conto, le altrnative non ci sono.


    Viva la politica di sostegno alle famiglie! (se qualcuno la trova in giro, mi citofoni ...)


    Ciao,

    Roberto

    RispondiElimina
  13. madainoncicredo15 marzo 2007 14:32

    @talula: come puoi vedere dal commento successivo al tuo, a Bologna i prezzi sono così. Il nido comunale costa 350 euro al mese! Ovviamente parlo di tariffe a tempo pieno...


    @Roberto: grazie per le info! Per i nidi privati, se mi mandi via e-mail maggiori dettagli ti ringrazio tantissimo!

    caravanserraglio(chiocciola)gmail.com


    Al momento le baby-sitter di quella lista al centro famiglie risultano tutte indisponibili. Se però via mail mi dici qual era la tua, magari provo a chiamarla direttamente!

    RispondiElimina
  14. Accidenti, e io che mi lamentavo di Genova, la mia città. Qui il comunale a tariffa piena ti costa 300 euro, ma i privati non si discostano molto da questa cifra. E nei privati non ci sono le liste d'attesa. D'ora in avanti eviterò di lamentarmi!

    talula74

    RispondiElimina
  15. io sono una tata...sto con i "miei" bimbi tutto il giorno...però è doifficile trovare altre ragazze che vogliono farequesto lavoro...perchè è impegnativo e pieno di responsabilità...io per esempio sono impagnatiossima...e anche quando i tati andranno all'asilo la mia "capa" mi ha già chiesto di non scappare perchè avrà ancora bisogno di me...

    RispondiElimina
  16. madainoncicredo16 marzo 2007 09:56

    @talula: Bologna è carissima, ahimè. E non parlare bene di Genova, perché il mio compagno vorrebbe tanto tornare a viverci :-)


    @trinity: se conosci qualche tata valida dalle mie parti...

    RispondiElimina
  17. alla faccia!!!!!!!!!

    ma comunque dai, con i 1000 euro che ha elargito il Berlusca si risolvono tutte queste cose, no?????

    (a parte che noi, manco quelli..)

    e poi Buttiglione ha il coraggio di dire che se in Italia ci sono pochi bambini è colpa delle coppie omosessuali.....

    cmq qui (zona firenze) le bs almeno costano meno (e anche i nido privati, cmq speriamo di rientrare in quello pubblico)


    baci!!!!

    ps. avrei una cosa da mandarti...mi scrivi via mail l'indirizzo?


    RispondiElimina
  18. madainoncicredo24 marzo 2007 21:24

    Gentilissimo Michele Zanoni,

    questo è un blog "leggero" che mi serve soprattutto come diario di Lenticchia. Non è un luogo di discussioni politico-amministrative, che pur mi interessano molto. Perciò preferirei che il confronto continuasse, ma in altre forme e in altri luoghi. Proprio per mantenere in questa paginetta il tono "lieve" che si confà a una creaturina di 4 mesi.

    La mia mail è caravanserraglio(chiocciola)gmail.com

    Grazie!

    RispondiElimina