martedì 29 maggio 2007

Foto sì, foto no

La questione è complicata...
Bisognerebbe partire da lontano, ovvero: perché un blog? Be', il mio primo blog lo aprii in un sabato pomeriggio di noia. Quasi non sapevo cosa fosse un blog. E soprattutto non credevo che qualcuno, al di là di alcune care amiche, lo avrebbe mai letto. Invece...
L'ho sempre aggiornato quotidianamente, parlando anche un pochino dei fatti miei, ma considerandolo soprattutto un taccuino dove appuntare letture, visioni e ascolti.
Poi a una blog-cena conobbi colui che sarebbe diventato il mio compagno (ora non più blogger, più che altro per motivi di tempo) nonché il papà di Lenticchia.

Quando sono rimasta incinta, per le prime settimane tenni - ovviamente - la notizia riservata, comunicandola solo a una strettissima cerchia di persone. Sentii quindi il bisogno di aprire un blog "anonimo" come diario dell'attesa. E sono così contenta di averlo fatto! Avrei già dimenticato tante emozioni, se non le avessi appuntate in quelle pagine.

E arriviamo a questo blog. Che dovrei aggiornare più volte al giorno, per fissare nella memoria tutte le tappe della crescita impetuosa di mio figlio.
Ogni tanto vado a controllare nei mesi addietro: quando è pure che ha sorriso la prima volta? E ho scritto quando siamo passati a quattro poppate?
Senza questi appunti, avrei già dimenticato quasi tutto...

Torniamo quindi al titolo di questo post: le foto.
I blog dedicati ai bambini si dividono essenzialmente in due categorie: quelli con immagini e quelli senza.
Io ci ho pensato a lungo, prima di pubblicare una foto di mio figlio.
I contrari alle immagini parlano di "diritto alla privacy" e anche di protezione nei confronti di malintenzionati che potrebbero rubare le foto per farne usi sconsiderati.
Be', io - dopo il consenso del papà - ho deciso di pubblicarle.
Sappiate che non sono proprio la mamma-scarrafone: so bene quali sono i pregi e i difetti di mio figlio. Se ne pubblico le fotografie, insomma, non è per vantarmi di avere messo al mondo un bimbo bello-simpatico-intelligente e per raccattare complimenti. Chi mi conosce sa quanto io sia ipercritica nei confronti di mio figlio (ha la testa schiacciata, le orecchie a sventola, è stempiato ecc.ecc.). Pure troppo, a volte.

Se ogni tanto i miei appunti sulla crescita di mio figlio sono accompagnati da immagini, insomma, è soltanto perché tra i miei lettori ci sono tante persone, parlo proprio di amici e parenti e non di blog-conoscenze, che così possono seguirlo anche da lontano. A volte pensano: "Chissà come stanno Roberta e Gabriele?" e sbirciano qua. Perché non c'è il tempo di vedersi e frequentarsi come si vorrebbe.

E' la vita, bellezza. E noi non possiamo farci niente.

Nella foto: romanticherie al parco tra Lenticchia e Pupetta.

12 commenti:

  1. mammachioccia6329 maggio 2007 12:17

    un mondo di ricordi e tanti appunti di vita nei blog. è bello rileggerli. per le foto, io ho scelto di non pubblicarle, perchè il mio blog è pubblico e non si sa mai chi ci possa capitare. ciao, un bacione a lenticchia. ps: i bambini sono tutti belli...anche se hanno le orecchie a sventola

    RispondiElimina
  2. infatti anch'io vengo qui ad aggiornarmi!

    ma quando parti per il mare? e dove te ne vai?

    RispondiElimina
  3. Ciao, volevo solo dirti che io ti seguo a "scoppio ritardato" da mesi ormai...

    Son rimasta incinta ad agosto e poco tempo dopo ho scoperto il tuo blog "ohohsonoincinta". Ti ho seguita passo passo confrontando i tuoi pensieri/paure/piccoli cambiamenti con i miei. Era bello, bellissimo, tant'è che ora che il mio bimbo è nato (ad aprile) mi son trasferita su questo blog che sto vivendo, nel mio piccolo, insieme a te.

    So che tutto ciò è destinato a parenti/amici/colleghi etc, ma volevo solo dirti che per me è stato un sostegno ed un piccolo aiuto. Adesso seguo il piccolo lenticchia ogni giorno immagnandomi quando il mio pupo farà le stesse cose e vivo di riflesso le tue emozioni.

    Grazie di cuore.

    Laura.

    RispondiElimina
  4. io adoro sentirmi dire che simone è bello, adorabile, buono...ma solo perchè so che lo è...anche perchè poi ci pensa la nonna a dirmi che ha le orecchie a sventola...e un po' le ha, lo devo ammettere, ma questo non toglie che è bello-buono-bravo!!!e io adoro che me lo dicano...

    ghghghghg

    comunque hai ragione...senza il blog...ci si scorderebbe tutto...quando incontro la vicina di casa con il bimbo di 3 mesi mi chiedo..."Ma Simo a tre mesi che faceva?'" e non me lo ricordo...


    p.s. Simo pranza alle 11.45 massimo, a volte prima e cena alle 18.30/18.40. Ogni tanto abbiamo sgarrato e ha cenato alle 19 e spesso ha mangiato molto ma molto meno.

    Ma a me come orari va benissimo, visto che al nido ( incorociando le dita che ci vada) pranzerà alle 11.30.

    cenando cosi presto ho la possibilità di dargli il latte prima della nanna alle 20.30/21 e se usciamo alle 22.30 circa...il che non è decisamente male.

    p.p.s. scusa il poema!

    RispondiElimina
  5. Concordo in pieno. La mia famiglia, a partire da mia madre fino ai miei fratelli in Italia stanno seguendo la mia e la vita di Isa attraverso il blog e inoltre,come dici tu , e' bello poter rileggere cose che altrimenti andrebbero dimenticate.

    Riguardo la bellezza: beh, a me fa' piacere se mi dicono che Isa e' carina, ma sinceramente non mi da' o toglie niente.

    RispondiElimina
  6. Ma piccolo Lenticchia...è un tesoro ed è simpaticissimo. E poi le mamme devono essere un po' scarrafone: è la loro natura. Baci.

    RispondiElimina
  7. Concordo con il tuo pensiero ... io passo spesso a leggere dei progressi di lenticchia, anche se non sempre riesco a lasciarti un commento ...

    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Il tuo blog è bellissimo e attraverso di te rivivo le emozioni trascorse. Io sono però meno tecnologica, e per ricordare il più possibile di quando il mio tato era più piccolo mi sono limitata a tenere un diario (in 2 volumi!). Per il primo di anno di scuola materna, però, ai quadernoni carini ho sostituito un vero diario di scuola, e cerco di tenerlo aggiornato meglio che posso. Se però avessi pensato al blog, e se anche mio marito fosse stato d'accordo, credo che anch'io avrei pubblicato le foto del bimbo.

    Un bacione a te e un bacione al fotogenico Lenticchia.

    Rossella

    RispondiElimina
  9. le cose sono due: o lenticchia è bello sul serio o tu sei una maga aselezionare le foto giuste :-P


    Io mi sono messa privata per sta storia delle foto...e così metto fotine e tutte quelle invitate mi dicono ohchebellacheèl'angoa e io mi crogiolo :-)


    E il blog lo tenog il più aggiorato possibile proprio perchè non ricordo quello che è succesos ieri, figurati se potrei ricordarmi i porgressi della topolina mese epr mese!

    RispondiElimina
  10. RossaNaturale1 giugno 2007 15:54

    Fai bene a pubblicare le foto, se ti va. Questa della privacy dei neonati è roba da 'fanatici' :-)

    RispondiElimina
  11. matildemadrid7 giugno 2007 19:42

    è proprio così Roberta...

    io mi domando "chissà come stanno Roberta, Fabrizio e Gabriele"... e da lontano vengo a sbirciare qua... e quando vedo una foto di Lenticchia mi si apre il cuore...

    è dolcissimo!

    RispondiElimina
  12. PlacidaSignora7 giugno 2007 20:07

    Ma guardalo il miniCugi che fa il galante! ;-D


    Bé, se non mettessi le foto, io non lo vedrei mai...:-(

    RispondiElimina