venerdì 7 settembre 2007

Verso il nido

Premetto subito: anche stamattina una "zigatina" (piantino, in bolognese) me la sono fatta.
Comunque, oggi abbiamo "passato" anche il colloquio individuale al nido con le tre "dade" di Lenticchia. Un'ora di domande e risposte, da "come è andata la gravidanza?" ("il periodo più bello della mia vita", ed è qui che ho pianto...) a "chi verrà a prenderlo?". E qui non ho potuto rispondere, visto che siamo in cerca semi-disperata di una tata auto-munita.

(A proposito: conoscete siti dove mettere annunci per la ricerca di una baby sitter?)

Lenticchia, intanto, familiarizzava con il luogo. La prima mezz'ora è stato confinato nella vasca con le palline: per lui un'esperienza nuova ma che non lo ha particolarmente emozionato. Si è limitato a ciucciare le palline, con preferenza per quelle lilla.
Poi, verso la fine del colloquio, l'ho liberato, e lì si è scatenato: è corso (a gattoni) verso un grande specchio, si è subito messo in piedi e ha cominciato a battere furiosamente le mani contro la propria immagine. E senza farsi tanto notare, ad un certo punto è "evaso" dal tappetone della zona giochi, mostrando così subito alle dade una falla nell'allestimento del nido. "Metteremo un leone di pezza per chiudere quel buco", si è giustificata una. Ma temo che un peluche non fermerà Lenticchia.
Quindi è andato nella zona pappa e ha spostato i seggioloni a suo piacimento. "Da grande farà l'arredatore", ha commentato una dada in vena di spiritosaggini; "però, che forza che ha...", ha aggiunto con tono vagamente sconsolato un'altra; "be', mangerà poco ma le energie non gli mancano", ha detto l'ultima, leggermente preoccupata. C'è da segnalare che alla riunione informativa una bidella, dopo avere osservato il comportamento di Lenticchia, mi aveva sorriso dicendo: "Ce ne vogliono due di dade solo per lui". Insomma, il ragazzo si è già fatto una certa fama...

Ora l'appuntamento è per martedì mattina alle 9.30. Si comincia con un'ora appena, assieme ad altri cinque bimbi, con le mamme tutte presenti. Poi, non si sa: si vedrà giorno per giorno, a seconda delle reazioni dei bambini.

Tra i tanti timori che ho, uno riguarda il rumore: Lenticchia è abituato a stare nel silenzio, e il pianto dei bimbi lo impressiona molto. Dicono che poi si abituano anche a quello. Chissà quanto ci metterà per riuscire a fare la nanna!

E che tristezza, guardare tre volte a settimana le estrazioni del superenalotto, come unica speranza di una via d'uscita...

10 commenti:

  1. Che inserimento macchinoso però.

    Bambino ha iniziato martedì scorso, un'ora con me. Giovedì e venerdì ha già pranzato lì, facendo anche il sonnellino di metà mattina (è l'unico che lo fa). Non so se ti può consolare (non consola neanche me), ma pare che loro non abbiano tutta questa percezione del tempo che passa e nemmeno la metà delle nostre preoccupazioni.

    Cerca di coccolartelo un po' quando siete a casa e vedrai che continuerà a essere un bambino sereno.

    RispondiElimina
  2. ieriparlavo con una mammma di 2 bimbe, una alla amterna, una al nido. Mi ha detto che per entrambe le sue bimbe l'esperienza al nido è (e per la grande, è stata) così importante che anche se stesse a casa dal lavoro le farebbe andare lo stesso al nido. Non (solo) epr comodità sua, ma soprattutto per il benessere delle bimbe. Madai lo so che sono monotona nei commenti ma solo epr dirti che lenticchia starà benissimoooooooooo

    RispondiElimina
  3. io non sento ancora tutta quest'ansia. Dico ancora, perchè sono certa che ne avrò. Per ora vedo solo l'inizio di un periodo nuovo, diverso e proprio perchè tale, tutto da scoprire. Si apre un nuovo capitolo della nostra vita da mamme, si apre un nuovo capitolo della vita dei nostri bimbi.

    A me dispiace saperti cosi preoccupata, e vorrei riuscire a darti un po' della mia incoscienza.

    So che non saranno i nostri commenti a farti capire quanto bene staranno la, ma sono certa che sarà Lenticchia stesso a fartelo capire, e in breve tempo.

    Poi tu ricomincerai il lavoro, e la tua mente sarà di nuovo impegnata in qualcosa di diverso da pappe e pannolini, e siccome è quello con cui la tua mente è stata impegnata per tanti anni, scoprirai che ti piace.

    E il week end acquisterà una marcia in più, acquisterà il significato di tempo prezioso, d'oro, importantissimo

    Un abbraccio. Di cuore.

    RispondiElimina
  4. ma non ti senti una grande, te che ti occupi da sola di lenticchia da quasi 10 mesi, e la bidella che ti dice dopo cinque minuti che ci vorranno 2 dade solo per lui?????

    sei una grande, una mitica mamma ok?????

    RispondiElimina
  5. Cerca su bakeca...

    Io ho visto questi, ma ce ne sono altri...

    IN BOCCA AL LUPO!!


    http://bologna.bakeca.it/baby-sitter-assistenza/tata-tutto-gas-4dzt1112886

    http://bologna.bakeca.it/baby-sitter-assistenza/ragazza-di-ottima-cultura-7ixh1062068

    http://bologna.bakeca.it/baby-sitter-assistenza/educatrice-professionale-ryta1109505

    RispondiElimina
  6. Soppa, speriamo che sia vero che "il pianto fai gli occhi belli". Te sei diventata una fontana :-)))

    RispondiElimina
  7. Sono quasi le 21 del primo giorno (prima ora) di nido di Lenticchia, e nelle ultime 24 ore abbiamo totalizzato una serie di risvegli notturni con pianti mai sentiti prima, tosse e raffreddore, poi, nel pomeriggio, febbre a 38 (che perdura) e vomito a fiotti persino dal naso...

    Domani, ovviamente, niente nido.

    La carriera scolastica di Lenticchia comincia alla grande!

    RispondiElimina
  8. oggi come va? meglio?

    RispondiElimina
  9. Come va oggi? Sta meglio il piccolo?

    RispondiElimina
  10. E' tornato il Lenticchia di sempre :-)

    Sveglio alle 6 e pronto a giocare :-/


    Ah, grazie all'anonimo #5 che mi ha segnalato il sito bakeka. Però la "tata a tutto gas" l'ho chiamata una decina di volte, in giorni e orari diversi, e non mi ha mai risposto...

    Forse la tata l'ho trovata grazie a bimbibo.it perciò lo consiglio, se qualcuno dovesse passare di qua in cerca di siti e tate :-)

    RispondiElimina