mercoledì 4 febbraio 2009

Strategie anti-ciuccio

Ieri il pediatra ci ha detto di togliere il ciuccio, perché crea un traumatismo continuo. La ferita sanguina ancora parecchio (la federa del cuscino sembra il mantello della Pimpa) e, ovviamente, il ciuccio non aiuta, anche perché mantiene sempre la bocca umida.

Gabo lo usa prevalentemente per dormire, sia il pomeriggio che la notte. Poi lo chiede quando è molto stanco o stressato, ma ad esempio quando usciamo sa che il ciuccio si lascia a casa. Però quando dorme non lo molla nemmeno un attimo... anzi, se lo perde si sveglia e si riaddormenta solo quando ce l'ha in bocca.

Ieri sera abbiamo improvvisato un tentativo, togliendoglielo mentre già dormiva, ma la notte è stata infernale. Poverino, lui cercava di collaborare, anche perché il ciuccio si capisce che gli fa male, e così l'ha tenuto per un po' in mano, ma poi è prevalso il potere consolatorio... Mi sono alzata quattro volte, finché alle 5 l'ho portato nel lettone e gli ho dato il ciuccio. Almeno così abbiamo dormito un paio d'ore.

Stamattina mi sono documentata su internet e diversi siti concordano che il distacco dal ciuccio va fatto in modo graduale, in un periodo di vacanza o comunque sereno. Non è proprio il nostro caso... O lo togliamo di botto, o non serve a nulla andare "in scalare".

Ci sono diversi "trucchi": c'è chi dimentica il ciuccio nella casa del mare o in albergo, chi lo fa mangiare dal cane o dai gatti, chi lo butta giù dal w.c., chi ne taglia un pezzo in modo da renderlo non ciucciabile, chi lo intinge in limone o aceto ecc.ecc. Poi ci sono diverse varianti della "fatina del ciuccio". E così mi sono inventata una storia anch'io...



Sono andata a prenderlo al nido alle 12.30 (era la prima volta che ci tornava da una settimana) e appena l'ho visto gli ho detto che stamattina a casa erano passati i folletti di Babbo Natale che volevano tutti i suoi ciucci per darli ai bimbi piccoli, perché lui è grande. Poi controlleranno che lui veramente non li usi più e lo diranno a Babbo Natale che così gli porterà un regalo, un autobus (va matto per gli autobus, e quello che gli aveva portato proprio Babbo Natale si è rotto giorni fa...). E anche Balù verrà a controllare, perché così il labbro guarirà prima e non gli farà più male...

Il problema è che poi gli ho fatto vedere una scatola che avevo preparato da dare ai folletti e dove ho messo dentro un primo ciuccio (ne ha 5 o 6 sparsi per casa), ma lui se l'è preso e messo in bocca. Allora l'ho distratto dandogli un biberon di latte e nel frattempo ho fatto sparire il ciuccio. Stava guardando i Teletubbies, così si è distratto ancora di più, e quando ho visto che sbadigliava l'ho portato in cameretta. Ma ha cominciato a piangere... non sono sicura che mi abbia chiesto il ciuccio, più che altro voleva guardare ancora la tv, ma in cinque minuti si è calmato e l'ho messo a nanna. E' quasi un'ora e mezza che dorme senza ciuccio!!!

Sarà più dura stanotte. Io non la reggo un'altra nottata insonne... è una settimana che dormo 2 ore a notte. Non si uccidono così anche i cavalli?

3 commenti:

  1. Hai tutta la mia solidarietà e la mia ammirazione. Ma credo che la abratteresti volentieri per qualche ora di sonno, sbaglio? :-)

    RispondiElimina
  2. girasolegialloeblu5 febbraio 2009 00:21

    Non so darti grandi consigli purtroppo, perche' noi il ciuccio decidemmo di toglierlo a 9 mesi, quindi ovviamente un'altra eta' e un'altra tecnica.

    Noi siamo andati di "cold turkey", ossia niente ciuccio da un giorno all'altro (anche Elisa lo usava solo la notte) e nel gior di due giorni e' sparito pure il ricordo. Immagino che all'eta' sua sia ben diverso, comunque la tua strategia mi sembra buona, piu' o meno la stessa che ho usato io quando a due anni tolsi il biberon con la tettarella e passai alle tazzone col beccuccio.


    In bocca al lupo, vedrai stanotte andra' gia' meglio.

    RispondiElimina
  3. madainoncicredo5 febbraio 2009 11:30

    @belqis: c'hai preso :-)

    @girasole: eh sì, a 2 anni i ricordi ci sono, a 9 mesi no... e in un periodo come questo ha ancora più bisogno del ciuccio! Però stanotte non è stata drammatica. Ieri sera ha pianto tanto perché lo voleva, ma tra coccole e biberon di latte sono riuscita ad addormentarlo. Si è svegliato all'1, alle 3, alle 4 (preso nel lettone) e definitivamente alle 6.20. Ma non ha mai chiesto il ciuccio stanotte, più che altro voleva me. Poi lo ha chiesto stamattina... Credo che ci vorranno un paio di settimane per farglielo dimenticare. Il problema è che vede gli altri bimbi al nido che ce l'hanno!

    RispondiElimina