lunedì 29 gennaio 2007

La ricerca della felicità

Sabato sera prima uscita serale in coppia senza Lenticchia. Siamo andati al cinema sotto casa e quindi siamo rimasti fuori poco più di due ore. Ed è andata così così... nel senso che io sono stata piuttosto agitata per tutta la durata del film, ma l'agitazione l'ha provata anche - e soprattutto - il cucciolo, che si è reso conto della novità.

Lenticchia ormai da parecchi giorni fa l'ultima poppata tra le 18.30 e le 20; dopo schiaccia un pisolo in carrozzina, in sala di fianco a noi, quindi passa direttamente in culla senza nemmeno accorgersene e si sveglia verso le 2.30.
Sabato sera, però, ha sentito la nostra assenza. Infatti siamo usciti alle 19.45 quando lui già dormiva in carrozzina, ma verso le 20.30 si è svegliato e in casa ha trovato la nonna. Era già successo, ma soltanto di giorno, e Lenticchia non aveva mostrato particolare sbigottimento. Ma sabato sera sì.

Mia madre, vedendolo agitato e piagnucoloso, ha pensato che fosse fame e gli ha dato il biberon da me lasciato in frigorifero. Però, finita la "merenda", ha continuato a cercare quello che la nonna non poteva certo dargli: la tetta...

Quando siamo tornati a casa, poco dopo le 22, ha fatto prima un gran sorrisone al papà, poi si è attaccato a mamma-ciuccio e dopo appena 5 minuti si è addormentato.

Non era fame. Era voglia di mamma...
Mi sa che faremo passare qualche altra settimana prima di tornare fuori la sera senza di lui.

3 commenti:

  1. ioelafavolamia29 gennaio 2007 18:34

    un attacco di mammite!!!!!! Furbo il lenticchia!!!!

    RispondiElimina
  2. la mammite è una brutta malattia!!! :-)

    RispondiElimina
  3. forse è x paura che succeda questo che non voglio nemmeno provarci a lasciarlo con la nonna....

    sono io malata...di figlite acuta!!

    RispondiElimina