martedì 9 giugno 2009

Errori e tentativi

Dopo un weekend di digiuno quasi totale (rifiuto della pappa a pranzo e cena il sabato e a pranzo la domenica, solo colazione e latte della nanna), domenica sera siamo tornati ai cartoni animati... e così qualcosa ha mangiato, ipnotizzato dalla tv. Una fetta di prosciutto cotto, due pomodorini e una strisciolina di pizza al taglio. Mentre lo imboccavo, lo guardavo un po' sconsolata e pensavo: chissà quante volte nella tua vita ci chiederemo "ma dove abbiamo sbagliato??"...

Insomma, qui per l'inappetenza si va avanti a tentativi. L'ultimo è una nuova tovaglietta personalizzata con i suoi amati Teletubbies (anche se ora preferisce Tom e Jerry, Caillou e i Baby Looney Tunes) e la frase "Buon appetito Gabriele!". L'ho comprata sul sito sononato.it, lo stesso dove mi sono fatta fare la targa personalizzata per il passeggino.

E' un'idea carinissima (e super-economica: 4,90 euro!) per un regalo, ma con un'avvertenza: è un po' piccolina... In pratica è un foglio "A4" plastificato. Va bene per appetiti mignon come quello di Gabo, insomma, ma è ideale anche per il tavolino del seggiolone oppure da portare al ristorante o a casa di amici e parenti, per ricreare un'atmosfera "familiare" (proprio uno dei consigli di Estivill, che dice di usare sempre gli stessi oggetti e gli stessi gesti al momento della pappa). La trovate qui assieme ad altri prodotti a meno di 5 euro.

6 commenti:

  1. anche mio figlio credimi non e' un mangione, pesa 11.50 kg e ha 2 anni e 4 mesi.

    capitano giornate intere nelle quali mangia si e no uno yogurt una banana e poco altro (neanche beve il biberon con il latte per interderci)

    anche se capisco e condivido una puntina d'ansia io lo lascio fare.

    hai letto il libro giusto "il mio bambino non mi mangia" io con quello ho smesso di preoccuparmi anche se la pediatra ha prescritto esami del sangue/urine per verificare eventuale malassorbimento intestinale (negativi).

    fidati di tuo figlio, fa che il pranzo sia motivo di festa serena, anche se si siede a tavola e vede voi mangiare di gusto, e non tocca cibo gli arriva il messaggio giusto e prima o poi mangera'.

    io mi ripeto sempre che se per qualche giorno non ha appetito non succede nulla, nessun bambino si lascia morire di fame.

    imboccarlo davanti ai cartoni non risolve nulla, aiuta te a gestire le tue ansie

    scusa la lunghezza!

    mammasolidale

    RispondiElimina
  2. madainoncicredo12 giugno 2009 11:56

    mammasolidale, grazie per il tuo commento... il confronto tra mamme è prezioso!

    Noi alterniamo dei periodi di "lasciafare" ad altri in cui cerchiamo di farlo mangiare con più convinzione... anche perché adesso è veramente pelle ed ossa! Però devo dire che da domenica è andata molto meglio. Forse incide la cura di Paxabel, perché finalmente l'intestino si è mosso (pure troppo...) e questo aiuta a farlo mangiare un pochino. Ieri sera ben DUE polpette fatte dalla nonna e mezza pesca, WOW!

    RispondiElimina
  3. madainoncicredo12 giugno 2009 12:00

    Un'ultima cosa... Tu giustamente scrivi "se per qualche giorno non ha appetito non succede nulla, nessun bambino si lascia morire di fame". Verissimo. Ma Gabo è capace di digiunare a pranzo e cena anche per qualche settimana consecutiva, non per qualche giorno! Io lo peso di rado (nemmeno una volta al mese), ma se mi accorgo che ha perso mezzo chilo o più, allora intervengo in qualche modo...

    RispondiElimina
  4. carissima non voglio minimizzare i fatti, evidentemente il tuo cucciolo non e' mangione... ma voi genitori che importanza date al cibo?

    noi ad esempio siamo "assemblatori", non certo buongustai e io mi sforzo di dare piu' importanza alla tavola: apparacchiare con cura, preparare piu' cose in casa (magari in anticipo e poi surgelo) perche' capisco che hanno un grande peso.

    naturalmente visto lo scarso appetito devono essere categoricamente escluse cause organiche, malassorbimenti, intolleranze, ma visto che parliamo di bimbi sani il tuo Gabo quando dici che digiuna per intere settimane cosa intendi?

    se non mangiasse davvero nulla sarebbe un piccolo baby da record, probabilmente si beve con gusto il suo bibe con biscotti.

    hai mai fatto un conto delle calorie di questi bibe?

    quello che preoccupa forse puo' essere la scarsa varieta' ma davvero gonzales non riesce a tranquillizzarti? se beve bue bibe giganti di biscotti mattina e sera evidentemente potrebbe essere sazio cosi'.. magari il calo dipeso che rilevi e' dovuto al cambiamento di condizioni (ore della giornata, intestino/vescica piena o vuota, come si mette sulla bilancia).

    io presumo gabo non aumenti di peso anche se aumenta in altezza e voi genitori siete magri magri? alti e cicciotti?anche la genetica ha il suo peso.genitori alti e magri difficile abiano un bimbo piccolo e cicciotello :-)

    e poi... come la prendi quando gabo pasticcia col cibo (fase tipica di tutti i bimbi) io andavo un pochetto in ansia all'idea di pulire (che barba!) poi ho capito che il pastrocchiare fa parte del gioco, infatti anche attraverso il gioco di apprezza il cibo, nei bimbi soprattutto, limitarli a tavola, controllarli equivale a rendere l'ora del pasto come un dovere noioso, un compito in classe che e' meglio fuggire come si puo'.

    questo in base alla mia esperienza...

    un abbraccio da mammasolidale

    RispondiElimina
  5. madainoncicredo16 giugno 2009 12:32

    cara mammasolidale, provo a rispondere per punti (perché è utile anche a me ragionare su tutto questo...).

    - non amo cucinare, anzi, e soprattutto ho orari di lavoro e di vita che mi impediscono anche di preparare "in anticipo", e questo immagino che influisca sulla situazione. La cena per noi significa carne ai ferri e insalata (la pasta la mangiamo solo a pranzo), e per oltre due anni mio figlio ha mangiato solo col padre perché io torno a casa dal lavoro dopo le 20. Da qualche mese, invece, abbiamo deciso di mangiare tutti assieme alle 20.30 e questo ha migliorato un po' il momento della cena;

    - la prossima settimana facciamo gli esami del sangue, ordinati dal pediatra, per escludere definitivamente problemi di malassorbimento (esclusi quando aveva 13 mesi, con esami fatti durante un ricovero in ospedale per disidratazione dopo gastroenterite, ma ci dissero anche che era piccolo e gli esami erano da ripetere più avanti, soprattutto per la celiachia).

    RispondiElimina
  6. madainoncicredo16 giugno 2009 12:40

    - non ho contato le calorie dal bibe, ma sono sicuramente insufficienti per la sua età! Tieni conto che la mattina beve 300 ml di latte crescita più 6-7 biscotti plasmon, e la sera 200 ml di solo latte. Quindi non sono bibe giganti. Quando aveva 6 mesi beveva un litro di latte al giorno...


    - Noi non siamo magri né alti, diciamo di corporatura media (e io ho appena finito una dieta con cui ho perso 4 chili, ma me ne restano ancora 2 o 3 in più rispetto a prima della gravidanza, durante la quale avevo preso 16 kg!), ma entrambi da piccoli eravamo inappetenti e magrolini (anche se le nostre mamme dicono che Gabo è molto più inappetente di come lo eravamo noi!).


    - sulla perdita di peso ha influito solo la nostra decisione di tagliare gli extra, come i budini e i fruttoli, grazie ai quali negli ultimi mesi aveva preso peso, ma solo quantità e non qualità, diciamo così...

    Comunque è più o meno sempre tra il 25° e il 50° percentile, quindi segue la sua curva di crescita (ma sempre ampiamente sotto il 50°).


    - sul pasticciare col cibo, è stato il mio più grande errore e lo riconosco! Sono schizzinosa e ogni volta che cadeva una goccia di pappa (per dire, perché sputava tutto, o proprio non apriva la bocca e scaraventava via il cucchiaino e il piatto...) pulivo tutto con la carta.


    E se tornassi indietro, di sicuro farei lo svezzamento più di testa mia e non seguendo i diktat del pediatra, che secondo me sono stati negativi!

    RispondiElimina