sabato 5 gennaio 2008

Gruss gott!

Butto giù il primo post dell'anno di ritorno dall'Austria, dove Lenticchia ha trascorso la sua prima vacanza all'estero e la sua prima vacanza in hotel. Esperimento ottimamente riuscito, direi addirittura meglio delle previsioni.


Lenticchia, che non è per nulla abituato a uscire a pranzo o a cena, si è comportato benissimo a tavola, grazie però a un oggetto fondamentale che ci siamo portati da casa: il nostro alzasedia della Fischer Price. Abbiamo provato un altro paio di soluzioni, offerte dall'hotel, ma senza successo: il seggiolone "classico", quello che ha sempre rifiutato anche a casa, e il seggiolino di legno, ma senza cinghie, quindi troppo poco "contenitivo". Ma in macchina avevamo il nostro asso nella manica: mai più senza, in occasioni sociali.

Voglio qui fare uno spot assolutamente gratuito all'albergo, perché lo consiglio a chi vuole fare una vacanza in montagna con bimbi piccoli: si chiama Hotel Kürschner e si trova a Kötschach-Mauthen, in Carinzia, poco dopo il confine italiano. L'abbiamo trovato via internet ma non ci ricordiamo come. Ci ha convinti perché aveva due optional fondamentali: una sala giochi per bambini (una specie di kinderheim, con orario 10-12 e 13-18, accesso libero oltre i 2 anni oppure con un genitore per i più piccoli) e la zona wellness per me (ho fatto due trattamenti, un massaggio rilassante e una seduta di riflessologia plantare, entrambi di ottimo livello).

Ma la vera sorpresa è stata una piscinetta riscaldata, con zona idromassaggio, aperta tutto il giorno fino alle 21 e accessibile anche ai piccolissimi. Impensabile, in una struttura italiana... Per fortuna mi ero portata i pannolini da piscina, così Lenticchia si è divertito un mondo a fare il bagno in mezzo alle bolle!

Il vero passatempo, però, per Lenticchia è stato passeggiare in hotel (fuori c'erano diversi gradi sotto lo zero e ci siamo stati pochissimo). In due giorni ha imparato a salire e scendere le scale quasi da solo! Gli basta una manina di mamma o papà. Non parliamo poi dell'ascensore, sua grande passione. Le nostre passeggiate digestive si svolgevano, così, da un piano all'altro dell'albergo.


Oltre all'alzasedia, c'è un altro oggetto che mi sono portata da casa che ha contribuito a rendere rilassante la vacanza: lo scaldabiberon. Infatti il latte della mattina lo preparavo direttamente in camera, così come il latte della buonanotte. Ah, importante: io mi ero portata l'intera fornitura alimentare per tre giorni da casa, perché Lenticchia è ancora un po' indietro con lo svezzamento... Quindi latte crescita in bottiglietta, latte intero a lunga conservazione in brick da 200 ml (comodissimo, ne avrò sempre una scorta in casa!), biscotti, merende-jogurt, omogeneizzati di frutta e le mitiche pappe pronte Mellin! Ma per bimbi un po' più "evoluti" si poteva scegliere in un ricchissimo menù tutto per loro.
Tra l'altro abbiamo verificato che mangia più volentieri a tavola con noi che da solo. Inoltre, con le distrazioni fornite da una sala pranzo con decine di persone, non ha avuto bisogno di guardare i teletubbies...

Purtroppo da lunedì si torna ai nostri ritmi, che non consentono di cenare tutti assieme, visto che io torno a casa dal lavoro dopo le 20 e Lenticchia mangia entro le 19. Ma il sabato e la domenica faremo il possibile per stare tutti assieme a tavola.

Sarà dura tornare alla vita di sempre. Anche perché io e Lenticchia, tra una malattia e l'altra, siamo a casa dal 13 dicembre... Tra l'altro, in Austria mi sono tornate congiuntivite e tonsillite, ahimé. Ma non potrei proprio permettermi di stare ancora a casa dal lavoro.


L'augurio, dunque, è che il 2008 - per noi e per tutti voi - sia prospero di serenità e... salute!

8 commenti:

  1. ottima vacanza direi la vostra!!!!ben tornati!

    RispondiElimina
  2. ioelafavolamia6 gennaio 2008 17:00

    Auguri! che bel posticino avete trovato, davvero interessante!! Ci son già stata in Austria ma credo che ci tornerò....

    Una domanda, com'è stata la tua riflessologia plantare??? io l'ho fatta un mesetto fa, ho pagato 80 euro praticamente per sentire un sacco di dolore, mi ha fatto un male cane, a parte alla fine che mi ha massaggiato il viso. A te???? son curiosa non è che mi hanno dato una sola???? O è proprio così????

    RispondiElimina
  3. girasolegialloeblu6 gennaio 2008 17:40

    che bello sentirvi cosi contenti e rilassati, mi fa proprio piacere! Noi qui invece siamo alle prese con il trasloco x venerdi prossimo, quindi c'e' solo caos, caos e stress!!

    RispondiElimina
  4. ho visto lenticchia poco fa...è bellissimoooooo

    RispondiElimina
  5. ma che vacanza bellissima!!!!!!! mi segno il nome dell'hotel, va...

    RispondiElimina
  6. Quindi posso sperare di festeggiare il prossimo capodanno con un RickyAlien quasi indipendente?! non vedo l'ora.. :D

    RispondiElimina
  7. madainoncicredo11 gennaio 2008 19:17

    Grazie a tutte per il bentornati! Purtroppo ho così poco tempo per il blog che non riesco a stare dietro ai commenti...


    @favolamia: in passato ho fatto tantissime sedute di riflessologia plantare con una dottoressa molto brava, e secondo lei, se ti fa male un punto, vuol dire che hai un problema all'organo corrispondente. Ma se ti fa male tutta la seduta, secondo me la mano era troppo pesante!!!


    @giuly: devo dire che da quando Lenticchia cammina, è tutto mooolto più semplice rispetto a quando gattonava. E anche più divertente!

    RispondiElimina
  8. ma il link 'continua a leggere' sotto il post, l'hai messo adesso oppure c'è sempre stato e io non me ne sono mai accorta?

    spero la prima, distratta sì ma completamente rintronata preferirei di no!


    barbara - bec


    RispondiElimina