martedì 1 giugno 2010

Mutanda della nanna bye bye


Siamo arrivati alla fase finale dello spannolinamento, cominciato 11 mesi fa. Con l'arrivo del caldo, avevo deciso di finire l'ultimo pacco di pannolini (i Pampers easy-up, che ho sempre chiamato "mutande della nanna"). E così avevo fissato il nuovo "s-day" a venerdì 28 maggio, quando sarebbero avanzati un paio di pannoli (per seguire la regola ben nota alle mamme del "meglio avviare grandi cambiamenti durante il weekend"). Peccato che proprio venerdì sera ci sia stata la caduta in casa che ha provocato a Gabo un labbrone tumefatto stile Lecciso... Ma ho rimandato la nuova, importante tappa di sole 24 ore.

Già da settimane, comunque, ogni sera, quando gli mettevo il pigiama, spiegavo a Gabo che ormai era grande e presto non avrebbe più indossato la mutanda della nanna. Tanto, da parecchi mesi, ormai, spesso la mattina si svegliava con il pannolo asciutto. E sabato 29 maggio è arrivato il momento.

La prima notte tutto bene: risveglio asciutto.
La seconda, tra domenica e lunedì, è andata meno bene... Mi sono svegliata alle 4 per conto mio, sono andata in cameretta e... Gabo dormiva sereno e beato in un lago di pp. L'ho spogliato, pulito con salviette umide, cambiato il pigiama, tolto lenzuolo di sotto e traversa (tutto fradicio), trasformato il lenzuolo di sopra in lenzuolo di sotto e lasciato il copri-piumino a mo' di copertina. Lui si è riaddormentato subito senza rendersi conto di cosa fosse successo, io invece non ho più chiuso occhio, ma vabbe', convivo con varie insonnie da oltre 30 anni... Passeremo anche questa.
D'altronde ce lo aspettavamo che avrebbe tracimato, quella notte, visto che la sera non c'era stato verso di fargli fare la pp prima di andare a letto. Quando ha la c@cca dura, per non farla, trattiene anche la pp, il testone.



E anche ieri sera buttava male... Dopo un quarto d'ora di trattative, prima con metodi morbidi ("non ho la pp, non viene", "dai, aspetto, siediti, falla", ecc.), poi con maniere un po' più brusche ("ADESSO TI SIEDI SUL VASINO E LA FAI SE NO TI BUTTO VIA L'AEREO NUOVO CHE TI HA REGALATO TATAZIA!!!"), tra piagnistei vari, ho avuto uno di quei colpi di genio di cui siamo capaci solo noi mamme: "Se bevi un sorso di camomilla vedrai che ti viene la pp!". Detto, fatto: un mezzo cucchiaino di camomilla solubile in un dito d'acqua e, come per magia, la pp è arrivata...
Alle 5 mi sono svegliata e sono andata a controllarlo: era asciutto e tale è rimasto fino al mattino.



Credo che la fase di spannolinamento notturno durerà almeno un paio di mesi, visto che tanto ci è voluto anche per lo spannolinamento nella nanna pomeridiana. E se in questo periodo avremo due risvegli asciutti su tre, va anche bene. Di sicuro, per ora non attuerò il metodo "sveglia il bambino una o due volte a notte per farlo alzare e portarlo in bagno a fare la pp" come hanno fatto tante altre mamme. Anche perché le altre mamme si riaddormentano e devono puntare la doppia sveglia notturna. Io, invece, mi sveglio già abbastanza per conto mio...

5 commenti:

  1. RossaNaturale7 giugno 2010 23:15

    Sì ma così ti rovini il sonno tu e lo rovini a lui!
    E poi, non si può mica fare pipì a comando....rischi di svegliare entrambi per niente.

    RispondiElimina
  2. RossaNaturale7 giugno 2010 23:20


    Ho fatto un sondaggio a casa: il mio moroso è d'accordo con te. Lui dice che si alzerebbe, magari non ogni due ore, ma un paio di volte per notte a portarlo in bagno.

    Bene, allora se mai avremo un figlio, si alzerà lui a "pisciarlo" :-)))

    RispondiElimina
  3. beh io ho provato le due varianti e mi pesa meno alzarlo nel sonno, tanto sono in catalessi io ed è in catalessi lui, dobbiamo solo stare attenti a non sbattere da qualche parte, 1 mi nuto e il gioco è fatto, il sonno non è perso se il tutto si svolge entro le 2/2.30 di notte, le lenzuola sono preservate ed una lavatrice in più è scongiurata...che poi diciamocelo, con le miriadi di lavatrici che faccio, 1 in meno conta eh!!!
    Michy non loggata

    RispondiElimina
  4. ma te non hai mai provato nulla contro l'insonnia????
    perchè se tutte le volte che ti alzi per controllare lui e/o cambiarlo se ha fatto la pipì e/o ti chiama poi non ti riaddormenti, te credo che non vuoi alzarlo per portarlo in bagno!!!
    stanotte io l'ho alzato alle 3.40 perchè a quell'ora mi son svegliata, stiamo piano piano portando l'orario della pipì sempre più avanti, sono fiduciosa che in breve non servirà più!
    il problema secondo me è che i maschietti fanno più fatica a sentire lo stimolo...

    RispondiElimina
  5. madainoncicredo11 giugno 2010 12:30


    Michy, io soffro di insonnia da quando avevo 13 anni... non voglio usare farmaci, tantopiù negli ultimi 3 anni, visto che i risvegli sono spesso "esogeni" cioè per cause indipendenti da me...
    In compenso le ultime tre notti Gabo non si è bagnato. Ma io stanotte mi sono svegliata tre volte per conto mio :-( e comunque alle 6.30 mi sono dovuta alzare perché la mia piccola "allodola" non aveva più sonno...

    RispondiElimina