lunedì 3 settembre 2012

Piccoli grandi eventi (aspettando la scuola)

Eccoci qua, dopo una 'coda' vacanziera improvvisata a fine agosto per andare a trovare la nonna in Appennino. E ora l'estate è proprio finita, come ci ricorda la pioggia incessante che ci costringerà a inventarci qualche attività per stare in casa senza finire a fare le 'patate da divano' davanti alla tv...

Tra l'altro mancano ancora due settimane al primo giorno di scuola elementare e ancora non sappiamo nulla: né l'orario in cui presentarci, né chi sono le maestre, né che cosa dobbiamo acquistare. Anzi, pare addirittura che la riunione con le insegnanti sarà DOPO l'inizio della scuola. 

Insomma, sono un ricordo ormai lontano le giornate in spiaggia, le passeggiate a Parigi e anche i due giorni in piscina tra i monti! Ma tra le tante esperienze accumulate in questo mese di agosto, ci sono un paio di piccoli grandi eventi che possono rivoluzionare la nostra vita di tutti i giorni. 

Il primo è che Gabo ha finalmente dormito una notte senza di noi! Eh, lo so che per molti questo 'evento' è un fatto del tutto normale... Ma purtroppo noi, per una serie di motivi, non abbiamo questa possibilità. Si è però verificata per una sera al mare grazie a una circostanza che non sto a specificare. L'importante è che Gabo ha potuto dormire con la nonna paterna, che ha lanciato l'idea un po' a sorpresa. Devo ammettere che non eravamo proprio tranquillissimi, ma è andato tutto bene e soprattutto anche Gabo si è sentito 'grande'. Speriamo di poter ripetere presto l'esperienza... anche perché avere una sera (e una notte) tutta per noi è stato un grande regalo!

L'altro piccolo grande evento è che Gabo ha imparato a farsi la doccia da solo! Certo, bisogna dosargli lo shampo e il docciaschiuma se no inquina i fiumi, e poi appena tornato a casa mi ha chiesto di fare il bagno nella vasca con i giochi... Però la doccia è un'altra conquista di autonomia.

Ed entrambi questi traguardi (notte fuori e doccia da solo) finora aveva rifiutato di affrontarli.

Speriamo che tiri fuori lo stesso 'coraggio' anche nell'affrontare la nuova scuola...

3 commenti:

  1. che emozione il primo giorno di scuola! auguri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già... Chissà se riuscirò a non piangere??

      Elimina
  2. Anche io rimango un po' impressionata nel vedere quanto crescono i nostri pupi. Però sono più bravi di noi ad affrontare questi passaggi! Povere noi mamme.
    In bocca al lupo per la scuola.

    RispondiElimina