lunedì 31 agosto 2009

Appunti di ritorno

Mentre mi godo l'ultimo giorno di vacanza e il pisolino pomeridiano di Gabo, provo a buttare giù qualche appunto in ordine sparso.

- Da sabato pomeriggio Gabo dorme nel lettino nuovo, che pare gli sia piaciuto molto. Dobbiamo solo aggiustare la routine della nanna alla nuova situazione logistica, cercando di rimediare alle "cattive" (per noi, ottime per lui) abitudini prese al mare, dove si addormentava su un letto singolo, abbracciato a mamma o papà... Il problema principale è rappresentato dal vecchio lettino con le sbarre, che resta piantato nel mezzo della camera in attesa del vecchio padrone (che dobbiamo ancora avvertire, ma fino a ieri era al mare) o di un nuovo destino.

- Durante le due settimane e mezza trascorse al mare, Gabo ha perso circa mezzo chilo (pesato al ritorno era 12,7 kg, a "pancia piena", contro i 13,1 dell'ultima pesata). In media mangiava un quarto di piadina con stracchino a pranzo, mentre a cena spesso digiunava; un paio di volte a settimana mangiava mezza cotoletta di pollo, una volta minestra di verdura con ditalini. Per fortuna prende sempre il latte a colazione e prima della nanna, a cui ho aggiunto anche un biberon a merenda, visto che è l'unico alimento che assume volentieri. Ovviamente questa situazione, con il suo totale disinteresse per il cibo e infinita inappetenza, ha ulteriormentre stressato una vacanza che già in partenza non si annunciava riposante per problemi familiari (un nonno in ospedale). Oggi l'ho portato dal pediatra il quale, serafico come al solito, dice che non c'è nessun problema medico e che per lui mezzo litro di latte al giorno più i biscotti a colazione possono essere sufficienti per crescere (a proposito, mi appunto che è alto 90 cm). Così ci ha dato il nome di una pediatra specializzata in neuropsichiatria infantile, perché il problema - secondo lui - è solo nostro e il bimbo sta benissimo. Vorrei che vedesse il nostro smarrimento quando  è il momento di andare a tavola... "E ora che cosa gli diamo???"

- Tra le nuove esperienze in vacanza, da annotare il viaggetto in Francia a Marineland, dove Gabo è rimasto letteralmente a bocca aperta a vedere gli squali nuotare sopra la sua testa ed è stato affascinato dalle vasche dei pesci e dai pinguini, mentre è risultato indifferente agli spettacoli di delfini, orche e foche. Si è però divertito molto di più a partecipare ad una dimostrazione all'aperto di judo, buttandosi letterlamente in mezzo ad una mischia di adulti, cinture nere, e restando seduto buono buono al fianco di bimbi con cinture bianche, gialle e arancioni, ma fremendo per buttarsi pure lui sul tappeto.

- Infine, l'esperienza di ieri: la prima volta tutti assieme al cinema, a vedere "L'era glaciale 3". Non mi aspettavo che resistesse quasi due ore seduto (ma per fortuna c'è stato l'intervallo, provvidenziale per una pausa-pipì...). Il problema, più che altro, era farlo stare zitto, visto che commentava ad alta voce e spiegava a suo modo le scene a Pupetta, la sua amica del cuore.
(A proposito, in vacanza ha decisamente acquistato un eloquio vario e abbondante, anche se è sempre indietro rispetto ai suoi coetanei e spesso pronuncia solo due sillabe di ogni parole: così macchina è macca, vasino è jino, piccolo è picco...).
Al termine, quando ormai era ora di cena, si è praticamente autoinvitato da lei (salutandoci sotto casa sua: "Ciao mamma, ciao papà, a dopo!"). Visto che i genitori di Pupetta erano d'accordo, lo abbiamo lasciato da loro un'oretta. Poi la mamma mi ha avvisato con un sms: "Guarda che dice che vuole rimanere qui, e anche Pupetta chiede perché vuoi venire a prenderlo...". Ma per farlo rimanere a dormire da un'amica magari aspettiamo ancora  un po', eh?
Ah: per la cronaca, Pupetta ha mangiato pappa in brodo e teneroni; Gabo assolutamente nulla, nemmeno una briciola di pane. Il che, sotto sotto, mi ha in qualche modo persino rincuorato...

8 commenti:

  1. Certo che dovrebbe rincuorarti il fatto che tuo figlio non abbia mangiato i teneroni... non so cosa siano ma il nome è inquietante.

    RispondiElimina
  2. marineland???? wow!!!!!!!!!

    noi ci siamo limitati a oltremare, marineland l'anno prossimo spero, ma gaia a oltremare era affacinata solo da tartarughe e pesci piccoli e terrorizzata dai delfini, se vede un'orca mi resta traumatizzata a vita! :-P

    e vai con l'esperienza del cinema, grande gabo!

    RispondiElimina
  3. madainoncicredo1 settembre 2009 13:35

    Per la cronaca, e per chi aveva lasciato un commento che ora non appare più: ieri Splinder funzionava a manovella, così questo post è uscito molto dopo che io l'avevo pubblicato... da qui il mio successivo post (ora cancellato) in cui chiedevo che fine avevano fatto i miei "appunti di ritorno"!

    RispondiElimina
  4. madainoncicredo1 settembre 2009 13:38

    @rossa: non conosci i teneroni?? Ba', fai bene... li ho provati e hanno un sapore terribile... in pratica è prosciutto cotto a forma di hamburger, ma anche di titti, saetta e personaggi vari dei cartoni...


    @ba: guarda, le orche sono così lontane, e l'arena è così grande, che sembrano più piccole di Nemo!

    RispondiElimina
  5. La pessima abitudine dei tre moschettieri riuniti nel lettone l'ha presa anche il mio cucciolo, siccome siamo rientrati da più di un mese, ma ancora non sono riuscita a togliergliela, tornerò a curiosare da queste parti per sapere come prosegue con il tuo Gabo..

    Ciao

    Giulia

    RispondiElimina
  6. bentornati innanzitutto!

    - al cinema io simone non ce lo porto, parlerebbe dall'inizio alla fine!

    - a mangiare da solo da amici, basta che chieda io obbedisco, non vedo l'ora di smontare letto a castello per avere due lettini vicini e poter invitare i suoi amici a dormire qui da noi!

    - sul cibo non mi pronuncio, simone pesa molto meno, nonostante mangi a pranzo e a cena. Comunque visto che resta difficile convincerlo che mangiare è bello, vado di biberon a colazione,a volte merenda e dopo cena, con un totale di circa 20 biscotti al giorno...

    RispondiElimina
  7. Ciao!

    Leonardo si addormenta tutt'ora cosí e sai che ti dico? Per ora a me va pure bene. Mi sdraio vicino a lui nel suo lettino Ikea, tanto non sono tanto alta, e si addormenta abbracciato alla mamma. Io ci sono solo la sera per 4 giorni a settimana e lui cresce cosí velocemente che queste coccole temo diventeranno presto un ricordo. Almeno adesso la penso cosí, poi magari tra un po' cambio idea. Intanto sbircio come fate voi, cosí sono pronta, nell'eventualitá...

    RispondiElimina
  8. Anche Leo pesa di meno di Gabo e mangia molto meno di suo fratello piú piccolo... :-(

    RispondiElimina